confezioni per cd, dvd, mini cd, - Phonoplast

Vai ai contenuti

Menu principale:

confezioni per cd, dvd, mini cd,

CD-DVD Confezioni
CD
Il CD (acronimo di Compact Disc) è un tipo di disco ottico, poiché viene letto mediante raggio laser, dove possono essere memorizzati vari tipi di informazioni (dati, audio ecc) in formato digitale.
Il CD ha un diametro standard di 12 cm ed è composto da un disco in policarbonato trasparente, accoppiato ad un sottile strato (foglio) metallico dove nella parte inferiore vengono memorizzate le informazioni come successioni di pits e land che, appunto, vengono letti dal raggio laser del lettore.
Phonoplast propone i CD personalizzati sulla superficie (in questo caso parliamo di CD vergine personalizzato) oppure i CD masterizzati, duplicati, stampati o replicati.
I CD (sia vergini personalizzati che quelli duplicati o stampati)  sono disponibili con diverse tipologie di confezionamento, eventualmente anche'esse personalizzabili.
Esistono diversi tipi di CD, i più comuni sono:
  • CD Audio: sono i classici CD musicali.
  • CD-ROM: Sono i CD che vengono letti dai Personal Computer, dove l’acronimo ROM significa Read Only Memory (Memoria di sola lettura, ovvero è possibile solo leggere e non registrare).
  • CD-R: Sono i comuni supporti vergini dove è possibile registrare i dati, informazioni, musica, con i classici masterizzatori (la R finale sta per Recordable).
  • CD-RW: Sono i supporti vergini dove è possibile scrivere e cancellare le informazioni, sempre con i classici masterizzatori.

DVD
Il DVD (Digital Versatile Disc) è un supporto ottico nato dalla cooperazione di alcune fra le maggiori aziende dell’elettronica.
Il DVD è stato pensato per sostituire il CD, grazie alla maggior capienza (4,7 GB contro i 640 MB del CD).
Come il CD, il DVD ha un diametro di 12 cm ed è composto dello stesso materiale.
Esistono diversi tipi di DVD, i più comuni sono:
DVD 5 chiamato anche DVD single layer con capacità di 4,7 GB
DVD 9 chiamato anche DVD dual layer con capacità di 8.54 GB
Phonoplast propone i DVD personalizzati sulla superficie (in questo caso parliamo di DVD vergine personalizzato) oppure i DVD masterizzati, duplicati, stampati o replicati.
I DVD (sia vergini personalizzati che quelli duplicati o stampati) sono disponibili con diverse tipologie di confezionamento, eventualmente anche'esse personalizzabili.
Esistono diversi tipi di DVD, i più comuni sono:
  • DVD-Video: per contenere riprese video, filmati, film ecc.
  • DVD-ROM, per sostituire il classico CD-ROM.
  • DVD-Audio, utilizzato molto poco, nato per sostituire il CD audio

Mini CD
Il Mini CD (conosciuto anche come pocket CD) è un compact disc (dunque un supporto ottico) di piccolo formato (diametro di 8 cm e capacità di circa 210 MB).
L’utilizzo del Mini CD è il medesimo del classico CD (compresi i diversi tipi).
Phonoplast propone i Mini CD personalizzati sulla superficie (in questo caso parliamo di Mini CD vergine personalizzato) oppure i Mini CD masterizzati, duplicati, stampati o replicati.
I Mini CD (sia vergini personalizzati che quelli duplicati o stampati) sono disponibili con diverse tipologie di confezionamento, eventualmente anche'esse personalizzabili.

Mini DVD
Il Mini DVD, è un supporto ottico che può contenere fino a 1,4 GB di dati (oppure 30 minuti di filmato).
Rispetto al più comune DVD, il Mini DVD ha un diametro di 8 cm, dunque più piccolo nel formato.
Il Mini DVD è anche conosciuto come DVD-1.
L’utilizzo del Mini DVD è il medesimo del classico DVD.
Phonoplast propone i Mini DVD personalizzati sulla superficie (in questo caso parliamo di Mini DVD vergine personalizzato) oppure i Mini DVD masterizzati, duplicati, stampati o replicati.
I Mini DVD (sia vergini personalizzati che quelli duplicati o stampati) sono disponibili con diverse tipologie di confezionamento, eventualmente anche'esse personalizzabili.

BD (Blu Ray Disk)
Grazie all'utilizzo di un laser a luce blu, riesce a contenere fino a 54 GB di dati, quasi 12 volte di più rispetto a un DVD Single Layer - Single Side (4,7 GB). Anche se questa capacità sembra enorme, un disco da 25 GB (la capienza base del Blu-ray) può contenere a malapena 2 ore di filmato ad alta definizione utilizzando il tradizionale codec MPEG-2. Per questo motivo, oltre all'utilizzo dei dischi a doppio strato (oltre 50 GB), è stato previsto l'impiego di codec più sofisticati come l'MPEG-4 AVC o il Windows Media Video 9 (standardizzato come VC-1) che permettono in teoria di raddoppiare il fattore di compressione rispetto all'MPEG-2 (quindi dimezzando la richiesta di spazio) senza incidere significativamente sulla qualità video.
È stato utilizzato il termine Blu (usato in italiano) al posto del corretto Blue, poiché quest'ultimo è di uso comune nella lingua inglese (e quindi non registrabile come marchio). Il primo apparecchio ad aver utilizzato commercialmente questa tecnologia è stata la PlayStation 3, dopo che il 12 agosto 2004 i produttori impegnati nel progetto Blu-ray dichiararono di aver approvato la versione 1.0 delle specifiche per i dischi BD-ROM. La presentazione ufficiale del nuovo supporto disponibile per il cinema ad alta definizione è avvenuta il 23 maggio 2006 negli Stati Uniti.
Phonoplast propone i Blu-ray da 25 GB  personalizzati sulla superficie (in questo caso parliamo di Blu-Ray vergine personalizzato) oppure i Blu-Ray masterizzati, duplicati, stampati o replicati.
I Blu-ray (sia vergini personalizzati che quelli duplicati o stampati) sono disponibili con diverse tipologie di confezionamento, eventualmente anche'esse personalizzabili.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu